Off Canvas

 

Perché l’asta è da preferire alla vendita a trattativa privata?

Lo scopo dell’asta è trovare il maggior numero possibile di offerenti interessati per ricavare il valore più alto dalla vendita del bene. A trattativa privata l’eventuale offerta presentata per acquistare l’immobile sarebbe unica.

Quali sono i documenti ufficiali di una vendita all’asta?

L'avviso di vendita è il documento redatto dal professionista delegato, contenente la notizia dell’ordine di vendita emesso dal Giudice, che permette al pubblico di conoscere le informazioni essenziali per poter partecipare all’asta. L’avviso contiene ad esempio:

  • la descrizione del bene posto in vendita;
  • la data, l’ora e il luogo dell’asta;
  • il prezzo base;
  • il rilancio minimo;
  • il termine di presentazione delle offerte;
  • la modalità di vendita;
  • il sito internet sul quale è pubblicata la relazione di stima.

La perizia di stima è il documento redatto da un esperto estimatore nominato dal Giudice che riporta le caratteristiche intrinseche ed estrinseche del bene, ovvero:

  • valore del bene, con riferimento alle condizioni del mercato immobiliare locale;
  • l’identificazione catastale;
  • la planimetria;
  • le condizioni di fatto, lo stato di manutenzione, la descrizione dettagliata di eventuali problematiche inerenti il bene (ad esempio opere abusive), loro sanabilità e relativi costi;
  • vincoli, servitù, esistenza di debiti verso il condominio e loro entità;
  • stato di possesso del bene.

L’ordinanza di vendita è il documento emesso dal Giudice con il quale quest’ultimo stabilisce:

  • le condizioni e i termini della vendita all’asta;
  • se la stessa debba essere delegata a un professionista;
  • i termini e le modalità del deposito della cauzione;
  • la data ultima per la presentazione delle offerte;
  • l’udienza per la gara tra gli offerenti;
  • il termine entro il quale deve essere versato il pagamento del prezzo residuo;
  • le altre condizioni della vendita.

Quali sono le modalità di partecipazione ad un’asta?

Le modalità di partecipazione ad un'asta sono differenti in relazione al Tribunale interessato. Generalmente, è necessario presentare idonea domanda unitamente al deposito cauzionale e/o di spesa, entro i termini stabiliti nell’avviso di vendita. Pertanto si è soliti rivolgersi a figure professionali per la corretta produzione della domanda di partecipazione che rispetti le modalità richieste.

E’ possibile visitare il bene in vendita?

Per poter visitare il bene è necessario rivolgersi al “Custode Giudiziario” tramite i dovuti iter.

E’ possibile richiedere un mutuo?

E’ stata definita tra l’Associazione Bancaria Italiana e i Tribunali una “Convenzione per l’erogazione dei mutui agli aggiudicatari”, in virtù della quale la stipula dell’atto di mutuo con concessione dell’ipoteca avviene contestualmente al decreto di trasferimento. Il mutuo “convenzionato” facilita la partecipazione alle aste giudiziarie di tutti coloro che non dispongono immediatamente della liquidità necessaria.

È inoltre possibile avvalersi della nostra consulenza e professionalità per richiedere informazioni a proposito.

Invia la tua richiesta 

 

Abruzzo-Aste.it troverà l'immobile all'asta più vicino alla tua esigenza!

A titolo GRATUITO analizzeremo la tua richiesta e un consulente incaricato ti contatterà appena possibile.

Lascia la tua richiesta più dettagliata possibile indicandoci:

la tipologia (residenziale/commerciale), la dimensione, la città e la via per identificare una zona, quindi il tuo budget indicativo destinato all'acquisto.

Attraverso un incrocio nelle banche dati dei tribunali ti proporremo le migliori soluzioni presenti.

Vuoi fare un investimento? Possiamo pensare a tutto noi!

La tua richiesta non è assolutamente vincolante.